*

Il sentiero si adagia tra i fili erbosi
come vento disegna il volo, a memoria
si torna in quel posto
fatto di movimenti continui:
i tigli hanno ombre lunghe
e le case sono poche.

196 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Precedente Senza titolo Successivo DA ME STESSO HO APPRESO IL CERCHIO

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.