Cicuta

Cicuta fitta e penetra olio solidale – morte balsamica e liberatrice Cicuta sulle strade rotte Dai marciapiedi frementi alle Colonne grasse nei Fori Cicuta le vene arse le torsioni polmonari ed ogni scricchiolo malsano della mia mente asciutta Ed aspiro, lungo espiro aspiro La pipa verde, i cristalli sciolti in una lacrima esplose la brace Ed aspiro, lungo espiro aspiro … Continue reading

Tu#2

Non è essenziale l’averti quanto entrare nella tua pupilla   guardare un po’ dal tuo interno sporcando il vetro con le mani   in balia di flussi appoggiata dai moti improvvisi   è lì che vorrei cercarti   e ritrovarmi.     Questa poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, … Continue reading

Odio

Di tutto questo, odio la Pantomima l’indeterminato genuflesso dei sospiri dell’ora O quell’unica traccia d’uomo che ancora riaffiora nelle notti sdrucciole d’ànimo Il respiro della selva, odio; E l’animale estinto, addomesticato sopra un foglio di carta che ruggisce patetico Odio la libertà, e la consapevole bellezza di piedi dolci e nudi sull’erba della sera La stupenda solitaria bellezza dei Ti … Continue reading

L’Amore ci farà a Pezzi!

  Le scuri del nostro amore son dolenti stille slabbrate in fondo ad un catino Lì, dentro un bar alla stazione L’esploso sentore d’indelebile follia tra le mani e poco più d’un centesimo da barattare con un bicchiere La lingua felpata nei conati notturni e del mio fegato la polvere a guarnire un sorriso, evaporando il tuo cuore di vita … Continue reading

Soffio

  Intrecciami l’ombra che io non possa muovermi pizzicami l’essenza con le dita come fossi fiamma tremula che proietta danze sul quel piano e attende un respiro d’ossigeno e magnesio ad incendiare aurore di primavere e mandorlo che giungono lievi a vestire corpi grigi dimenticati all’angolo.   Questa poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, … Continue reading

Mi Manca

  Raggrumavo come morta foglia. Di quell’unica linea in nervature le edere dolci del nostro lacustre Ed olio scelto e profumato: delle tue bocche, ancora fame nella giornata ludica In quelle nebbie sparse, sulle colline e sulle mangrovie come gioie e dolori – dell’abbraccio fu eterna afflizione. Mi manca il tuo avvezzo sterno ed i tuoi seni giraffa. Il tuo … Continue reading

Un Uomo Nuovo

Così! – Un uomo nuovo – o semplice rimettere ad uno specchio lo scorcio di una pertinenza. Questo vetro freddo, la svista d’un attimo fa; nella doccia, tutto il Tuo sapore che dissipa… Goccia a goccia; così semplicemente. D’acqua bollente ed edulcorata scivola via dalla nuca ogni stilla del tuo odore lasciandomi qui, il vuoto sulla pelle ed uno strattone … Continue reading

Black Eco

  Il tempo dei feroci canini o della spinta dei Leoni Degl’occhi sfatti in chirurgici conati Tra divaricate cosce senza rete come pretenziose cadute circensi [Sono echi di pietra spedite nei Canyon] L’ombra che m’uccide ritorna tra i passi rotti dell’inquieta raggiera Sollevando come un condor tutta la sua portanza in un battito d’ali e di ricordo [embedplusvideo height=”465″ width=”584″ … Continue reading

Si Potrebbe Dire

    Si potrebbe dire che il nero ha preso il via e che dei suoi diverbi raccolgo le forze sparse in un posacenere Che la corte delle dame e le loro giarrettiere non scalfiscono E che passo dopo salto carpio il vuoto in un inchino Che delle storie e di miti leggenda nei cuori fissili ha perdurato la sconfitta … Continue reading

cose necessarie

Inseguo sogni approdo sulle coste di nuovi golfi, di nuove terre; navigo le acque più torbide e profonde. Forse è tutto ciò di cui ho bisogno, trovare qualcosa di alternativo alla vita. Sognare, attraverso pianeti di gas e pietre galassie a forma di insetto. Sprofondo ogni tanto in occhi acquatici in respiri glaciali, scopro linee senza fine e un oceno … Continue reading

generazioni in fiamme

cammino su un pavimento di foglie ardenti (con calma però, non c’è fretta) incapace di correre preferisco bruciare che perdermi il panorama ci sono così tante cose da vedere ma la vita mi sta appresso col fiato sul collo mi vuole come una pallina che rotola su un piano inclinato verso l’infinito (“e oltre”)   Questa poesia è pubblicata sotto … Continue reading

L’amore in Laguna

Del filo teso, l’odor s’è perduto. Quella costa Baltica delle onoranze coniugata al longevo: ora sporca ora sabbia, nelle creste marroni. E l’onde impervie d’onde tristi e su, e giù e su, un continuo rimestare sulla mia fatica E di quel filo lungo, inciso e teso. Della carne eremita e putrescente sotto l’unghia. Dolore e battaglia contro coscienza. Simile al … Continue reading

Killer(s)

  Staminale è il guardarsi fino al nucleo iniettati l’uno nell’altro fecondati da piaceri che sentiamo non bastare e ci pranziamo senza i segnaposto con la bocca e le mani animali di cellule killer affamate da sempre   Questa poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non … Continue reading

Le Zagare

Le zagare, han schiuso il loro frutto. L’ho visto lì immobile in tutto il suo profumo Le zagare, non han perdonato i bambini e sono schioccate le arance al di sopra delle teste molli E sopra gli alberi, inutile dire che: Budda_Hare_Jesus transitava ed anche aleggiava [perché no!?] Leggero come trasparenza antica con il suo occhio fisso ma neutro, fermo … Continue reading