C.V.D.

Siamo com’era inevitabile che saremmo stati, geografia fluviale di rughe tracciate prima ancora di solcarsi, aggrottamenti, pianti che sarebbe stato... Continua »

Scacchi

perturbazioni dell’occhiorumori a perdersi in un gioco di grotteforse esistite appenasul piede che diceva il legnotempo di foglie apparenti:vedere un... Continua »

ELISIR

Venghino, signori, venghino! Non si perdano lorsignori la presentazione di una novità senza eguali giunta or ora per la prima... Continua »

n. 100

ecco: noi siamo in un tempo liquido: un prisma di soglie marine un tumulto informe: siamo il colore dell’acqua l’eco riposta nel vetroabbiamo nuvole... Continua »

CAFFETTINO

Vent’anni. Mai vista. Faccia da vacca. Trent’anni. Fidanzata da otto. Abbronzatura da viaggio di nozze. Tu saresti Giulia? Piacere Carmen.... Continua »

Poesia

Avendo possibilità d’una parola ariosa di misura, un’impronta di me, d’un tale, d’euristica  cura, sospesa in evenienza: inchiostro sul pollice... Continua »