Sono esistito

Avevo quasi ottocento amici su Facebook. Se un giorno avessi postato qualcosa di veramente portentoso, di sfolgorante, di esplosivo, di disturbante forse un terzo di loro lo avrebbe letto e questo ne avrebbe influenzato per qualche minuto, magari per qualche ora i pensieri. Probabilmente un certo numero di loro lo avrebbe condiviso, qualcuno avrebbe commentato. Sarei arrivato a sfiorare per … Continue reading

Cicale

Eppure è notte ma non smettono Cosa mai vorrà dire le cicale se ne stanno fregando del buio e non smettono e fri fri fri come al sole che spacca forse uno spavento di caldo o un avvertimento Magari ti vogliono sveglia di compagnia al loro bisogno A ricordare il tuo Io non so perché cantino ancora ma le ascolto … Continue reading

Nostalgia

la pace scabra, essenziale: la pace inverosimile; scaltra, lungimirante, paga la pace invece megera, fibra dell’ottusangolo ti ricordo che ho un occhio a settembre un’arte a indovinare ibischi e piogge a smemorare. La mattina vado a sant’elmo, mi siedo sul cannone e aspetto. Il bigliettaio ha sempre questa fame negli occhi mi dice che domenica spostano i cannoni allenta la … Continue reading

Lucertole vers. 2.08.10.25

Quanto può vivere una lucertola? Quanto a lungo può campare, nella sua capacità autorigenerante. Lei, traccia appena dei grandi sauri di un passato talmete lontano da non sembrare più neanche vero, se ne sta qui accanto a me, a prendere il fresco, l’ombra in questa giornata torrida d’agosto. Dalla banchina la guardo come allora, insinuarsi tra le pietre, fra le … Continue reading

Sottili

Abbiamo discolpato il mare dalla schiuma alle sue rotte Il fato ci perseguita con azzurra consuetudine nell’asciutto E non un cenno rimane non un garrire! Non un lamento si alza pietoso dai marosi infiniti. Per noi, sottili e vinti non c’è preghiera che insorga a supplire Non c’è fine adeguata nel ricordo sincero Il torto di una candela ci battezza … Continue reading

La mia gente

La mia gente la mia gente è bagnata di vita fin nel midollo ascolta cantare i marinai in religioso silenzio li guarda cucire le reti strappate dal mare e poi ripartire: così impara a nuotare la mia gente si misura col vento come alberi che hanno dritta la schiena e pagano pegno con le ossa ed il cuore, non ha … Continue reading

Recensione ” Una piuma a Babilonia”

  Recensione “Una piuma a Babilonia” a cura di Annamaria Giannini Roma 20 luglio 2015 ” Leggete i vivi” è un’esortazione che rivolgo spesso a chi ama la poesia e, amandola, sicuramente con gli autori del passato ha già costruito le sue sicurezze. “Leggete i vivi” perché è privilegio, nel seguire gli autori contemporanei, cogliere l’evoluzione, i passaggi della poetica, … Continue reading

Arsura

Dall’altura la pianura incespica aspettando lo sciabolare degli astri dai cieli smunti tra i monti, dove a valle lagune suturano ogni giorno emorragie d’acqua e di arsura la bocca piaga in crepe profonde, solo stracci appesi alla notte abbeverano di gocce calici trasformati in fenditura. Risulta sintomo non trascurabile inaccessibile ai più onesti delatori del caldo considerare che è meglio … Continue reading

TI STO CORRENDO DIETRO RABILIA

Ti rincorro, rantoliamo per tutto il giardino il cane ha morso la ragazza che gli si è rimpicciolita in bocca la poca folla sgomenta ha iniziato ad accarezzarmi ma io ti cerco con la punta degli occhi il desiderio iridescente di averti tra le dita si spalanca abrasivo su tutto il mio corpo Ma niente di quel che ho da … Continue reading

ARENA BLANCA

“Un granello di sabbia rispecchia la meraviglia dell’universo.“ Paulo Coelho       Quando non trovo il tuo volto guardo sulla sabbia bianca, le sfumature della perla i piedi d’osso raffinato. Io che sono erosione marina mi allungo sulla riva e guardo sulla sabbia bianca. Amo il tuo pallore lunare e i tuoi occhi tristi contornati d’oro, adoro quella cicatrice … Continue reading