Senza rossetto

Tu sai a cosa penso se mi chiedono di scrivere dentro a una di quelle finestrelle di carta che si aprono: non al cestino del pane usato per la frutta, non alla crocchia, al grembiule che copre una parola di troppo o alle posture forzate che hanno gli arti dolorosi e il cuore duro dei vecchi; penso ai baci dati … Continue reading

Io ero l’anguilla

Mi teneva la mano sull’orecchio col suo vestito blu alla Marc Chagall che svolazzava piangendo sui fili del tram Non era rimasto molto della verità corale gli scivoli acustici delle serietà afroamericane -maglie gialle di cotone su muscoli duri- erano diventati ricordi spray L’angelo della letizia vigorosa aveva le ciglia ad olio e colavano indisciplinate sul suo volto ocra Mi … Continue reading

FRA PICCOLI ESSERE AMORE GRANDE

Fra piccoli qualcuno salta di là e s’alza. Ora vede la guerra che consumò stelle e primule malate insieme e senza riparo ma radura schietta di nero può teneramente ripartire fra stecchi e alberi centenari uomo o donna fagotto in spalla vita come vitto e vittoria sul non amore del tempo più acerbo * Essere amore grande senza paura di … Continue reading

Assisi (2007)

  solo un intonaco che rispetti la filologia può far sapere ai francesi che vada detto ai messicani di cambiar treno diretto ad Arezzo o viceversa.   scendo giù i bagagli grazie a un certo tipo d’Assisi, un tale   Checco.   al primi bar che ordino cappuccino e cotoletta masticando Lucky Strike, sento occhi muovere commenti in mezzo a … Continue reading

per sentire che va bene

da quassù nessuna malerba: neanche un piccolo rumore, si sta bene. Neanche sembra che esistano le cose. Mi avevi detto: -aspetta l’aurora, e vedrai ogni piccola luce tremare. Se fosse tutto un piano scriverei un frammento di fuga, però non alzerei la polvere. Capisci, bisogna sistemare i piedi, sempre, nella vita, scendere piano le scale, entrare nello scatto giusto: tremarci … Continue reading

Brexit

Ricetta: Ricerca su Google “Brexit aggiornamenti” Cifrando la parola “brexit” a=1 b=2 c=3 etc. Il secondo, terzo e quinto risultato di ogni pagina indicata da “brexit” (sono solo 14 pagine, quindi per valori p>14 p=p-14) La prima frase del testo del link Brexit Respinta la Brexit in Gran Bretagna? Giovedì 23 giugno, circa 50 milioni di cittadini britannici sono chiamati … Continue reading

Absence

  Qualcosa di assoluto nel relativo di ciò che è acqua, ombra, strada; fattori ordinari quando è piena la vita, quando scintillano trigonometrie dai nostri anni ricostruiti attraverso memorie somatiche. Cose di primaria importanza allorché le scintille della frenata annunciano l’usuale rito della partenza. E quel nulla, quel vuoto che venivano adorati ed accuditi rivelano il ghigno perverso, l’introspezione più … Continue reading

POESIA PRIVATA

s’ascolta in stanze da due e lungo i giorni condivisi lontano dal mondo dove occhi chissà quali vedono sfilare sagome di noi senza riconoscerci * Ascolta Paul Éluard un uomo. L’ascolta da una voce di donna che gli stringe Pavese al petto. Across the universe / strawberry fields forever. Un treno deve partire in sottofondo macchine da scrivere. Due fragole … Continue reading

God Smack

Sono steso sulle rotaie… Ho l’odore del ferro. La morte anche appesta di ferraglia; E tutto assume una certa importanza come quando il cielo gioca con la rondine mentre lontano romba il tuono. L’erba flette tra una traversa e me sdraiato; l’odore del verde trasale nelle nari. Chiudo la bellezza mentre un fischio mi travolge.  

DA ME STESSO HO APPRESO IL CERCHIO

Da me stesso ho appreso il cerchio che non ha traguardo quando l’anima mi abbandona il fianco e si sparge tra i fiorai, le pollerie,
 signora breve di un caffè 
dalla camicia bianca, 
dell’offertorio dello zucchero,
 della tazzina, del piccolo cucchiaio o tira mezzogiorno guardando il passaggio dei pensieri in strada e intanto il corpo calca e gira cento volte … Continue reading