Comparazioni

Mentre cerco parole che cambino i destini sorrido al giogo e alla lama ferma sul campo I rari semi nel grembiule non hanno un’aria sana ma basterà il caldo tenue delle mani: qualche radice stringerà una zolla e un girasole mi guarderà con devozione Sarò astro di un cielo minuscolo

PENSIERI SPARSI

in scenari più scialbi di appartamenti ammobiliati sfitti con te dentro che chiudi una cassa da morto mentre fuori è di nuovo verde, il prato e azzurro il cielo sempre un po’ più in là * Parlo da sola del ritrovato nella scatola chiusa mentre dormivano tutti. E ancora dorme quella parte di mondo diamantino che finisce in discesa negli … Continue reading

Così è

    Sto qui sui silenzi di laguna a sbrogliare reti di una pesca lontana, l’aria passa spettinata di sale trascinandomi negli occhi il giallo dei campi di colza. – Così è maturare le cadute nelle piogge senza ombrello e rendersi abitabile nell’ora tarda di un registro che cambia annegando in gola ogni compromesso. – Così è dove ti ho … Continue reading

Nota di lettura di Alba Gnazi a “e mi domando la specie dei sogni” (Terra d’ulivi edizioni, marzo 2017) di Giovanni Perri

Ho avuto bisogno di un giorno di vento, del silenzio magmatico delle cose dentro, per immergermi nelle tue parole – ti parlo come fossi qui, Giovanni: una conversazione a tu per tu dal tuo libro a ogni mia impressione di lettura. Ogni testo richiede propensioni interiori d’ascolto, ogni testo compone un organigramma di pensiero che prende avvio dalla ricerca – … Continue reading

Carillon

mi porto alle tue fondamenta, tocco le ossa e le radici entro tacendo nella tua mappa di nei secolari: porta pazienza della mia lunga fila di castelli arrugginiti da piogge e ubbìe, ascolta il camminare scalzo delle bestie quando sogno di averti in respiro e ti catturo come fossi il primo cerchio della notte, la parete girata da toccarci l’esatto … Continue reading

Moby Dick

Perché mai lasci il sorriso sopra il ciglio della porta? Entra come un bambino a riferire dei tuoi giorni. Un poco, un tempo, un secondo che ti avanza del passato. Poiché non c’è pace per Noi che oggi sogniamo la grande balena bianca tra ami d’attese e bandiere tradite. Noi prestiamo fede al miraggio del diurno in un covo di … Continue reading

Inizio

Di nuovo ho traversato un inizio e l’uscio mi ha dato alla luce nelle strade adorne d’Aprile. Solo gli inizi ho nel ricordo. Quando tutto era primordio e mi cresceva un grido di bestia quasi, di smania e piantavo col tallone un albero al passo o sprofondavo la bocca le guance nel rivo delle tue gambe nuove. Solo gli inizi … Continue reading

Orsa Maggiore

  Quattro vedove intorno al tavolo nel deserto accanto all’aereo dei prigionieri   noi tenevamo la rivoluzione anno 3030 nello spago rosso e nei sacchi a pelo   quando camminavamo per le strade accanto ai palazzi senza porte ai tetti esplosi come lattine   i mitra si erano estinti cinquant’anni prima della terza guerra e per difenderci ci eravamo infilati … Continue reading

LITIGIO

Sei allato all’uomo che mai avrei voluto in sorte di diventarti accanto. Allato come una evenienza impensabile vestita dell’apparenza d’altre, non tu. E amore risuona amore tremendo tra la mia gamba seduta e la tua gamba; contumace, ma che a nominarlo appare e non sa darsi pace di non ornarci il fiato.

#29 – The Factory

  Ho lasciato l’emozione muta Caduta sul fondo nelle bassezze dei giorni a respirare ignobili congiunture. Questo gioco così amaro ci è stato inculcato sopra i banchi della fabbrica dove il cesto passa, o se passa… Passa sopra la lettiga, sopra il nastro trasportatore; ogni cesto, passa, con l’etichetta e addosso un nome da dimenticare nel più desolato silenzio che … Continue reading

Amore I

I suoni che produsse con l’apparato fonatorio, avevano un significato nella nostra lingua, ma per me erano incomprensibili. Avevo disimparato anni e anni di parole, di termini specifici, di significati, di frasi fatte, di vocali e consonanti, di pause. Lei parlava e non capivo. Non ero in grado di dare un senso al movimento delle sue corde vocali e quella … Continue reading