Alessia e il freddo di febbraio

Sera di fragola di Alessia nel guardarsi

delle mani la forma. L’albereto è la

zona dell’amore profano dove farlo

con Giovanni. Allo specchio il volto

di ragazza, gli occhi azzurri, la ferita

della bocca, incorniciati dal grano

dei capelli, prima della partenza

ai lieti colli dell’esistere se non è esistere

nuotando lungo la linea della vita della

mano e ci sarà raccolto oltre degli

orologi il tempo che scorre nella

camera della mente di Alessia e

quella calcinata: quattro pareti

e un letto di meraviglia per del piacere

la gioia senza peso pari ad allodola

nel flusso delle cose dell’amore vero.

La magia della vita pervade Alessia

rosavestita per nuove scene uscita

dal suo film nella leggerezza del freddo

di febbraio, tolta dalla tenda dei

desideri.

142 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*