Alessia e la conchiglia rosa

Ragazza Alessia in limine con le cose

del mare (Mediterraneo e sul suo bordo

ha acceso una candela). Ansia stellante:

il luogo è Napoli, Posillipo, il lido è “Il

gabbiano” e l’ora non ha senso. Prosegue

il lunghissimo sguardo sulla cima delle

onde sparse oltre il tempo degli oggetti.

Si tuffa ragazza Alessia nelle acque

fredde, scende in profondità, s’immerge

e sta infinitamente, con la mano sinistra

affilata prende dalla profondità del fondo

una rosa conchiglia (lo sguardo ad

accarezzarla nelle cose nuove).

Riemerge Alessia al colmo della grazia:

occhi negli occhi con Giovanni nerovestito

tra della memoria gli scogli. A poco

a poco. Gli dona la rosa conchiglia:

ride ragazza Alessia e gli dice:

stasera avrai la mia conchiglia.

 

 

 

157 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*