Ascolta

E viene voglia di bagnarsi i piedi
di scartare una caramella e giocare con la carta, parlarti
dopocena, del poeta che mi è tanto caro,
farti sentire la sua voce d’acqua e polvere sui fili d’erba
spostarla nella mia come si sposta un aereoplano in cielo con due dita
decidere con te la pioggia più bella da berci
tutto l’autunno in un motivo.

67 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*