IL CIELO È UN PUNTASPILLI

e ogni stella è capocchia

di depressione o amore
ardenti a raggio

nel buio
vuoto e infinito

*

Se impaurito non vedi

e i treni sfrecciano
con posti riservati

che lasci vuoti

*

Cala un nuovo sipario

e lo vedi che scende
pian piano

mentre al galoppo da molto lontano
s’avvicina nel vento

il vento caldo
che sfiorisce il mio tempo

sui narcisi bendati
e illusi al sole

*

Maschi intessuti

da attraversare
a piedi nudi

per incontrare

un solo
uomo

*

Ciascun amore

concepito
nelle anime che giocano

avrà domani
una dose di dormia

se un seme
d’inverno

è scritto
tra le voci sui muri della stanza.

Ora di pace diurna.
Possiamo riposarla

painting: Isabella Quaranta

135 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*