D’ assenze

Io e l’albicocco in gocce
sul fondo del catino
il morso al frutto è impronta
del mio divenire

il ritmo lento dal cielo cade all’erba
nel paniere i volti rimestano le rose
chiudere la palpebra sfinita
è l’unico pensiero della cena

resto e nel restare piove
in_visibile fontana
del mio vederti nelle mani a culla
chine alla distanza che non disse(s)ta

208 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Annamaria Giannini (vedi tutti)

Precedente Mi lasci solo Successivo senza titolo

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.