da “Terra bruciata di mezzo (fra Vespero e Lucifero) – Matisklo Edizioni, 2013


Ex-sisto, null’altro, e presumo
il margine del dedalo
dopo il dipanarsi della fune
che infesta l’allure del desiderio
o… del capriccio: j’ai désiré
toujours le non-désir et t’as brigué
pour le nouveau rendez-vous, forse all’ora
di maggior deriva quando non sapresti
che calpestare e insanguinare
pur di negarti alla mia inedia. Tutto
è reso più vero nell’atlante domestico,
fra lattine di birra e conserva
sparse con precisa disposizione
volumi al sicuro nel cellophane,
allergie cutanee come residui musivi
calcinacci in lenta caduta, e una casa
che mai avremo in luogo di una fisiologia
di luci da allevare all’aria pura.

197 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*