DIATRIBA

Quale strada grava
sulle spalle, di vetro frange
l’eco
in mille misure.

La curva disegna
falene, sere di maggio
tremolio frenetico
agli incroci.

L’unico chiarimento
di vita è sul tavolo

nel mezzo.

134 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Precedente AMARAMENTE Successivo Abbaglio

Lascia un commento

*