Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare

Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare
di tutte quelle assenze estese ai fianchi
sull’inasprirsi delle ore e dei vestiti
in quell’agire buio attorno agli angoli
del noi in preghiera sulla tavola.

Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare
in ogni ombra incisa sui bicchieri
nei tovaglioli arresi alle ginocchia
su ogni briciola caduta o attesa
che appoggia i gomiti per separarci.

Ora nel piatto c’è solo il vuoto
e poi le mani della madre
a riempire di silenzio il ventre
che svuota il pane e ogni senso.

Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare
ma oggi ti racconto un’altra storia
per ricordarti che siamo altro
cerchi incompleti oltre quel frutto
che nella debolezza di una voce
siamo il respiro che non ha tregua.

the_silence_of_the_lambs_by_ineedchemicalx

the_silence_of_the_lambs_by_ineedchemicalx

image: The Silence of the Lambs by iNeedChemicalX

248 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*