ecloga

sfuma l’inverno: la luce si ravviva, nomina le cose.
Non ci spostiamo eppure
tutto intorno fluisce
di nuove trasparenze il tempo
e siamo altro,
altro sollievo l’incedere della parola:

una mano ci scrive in segreto
uno a uno daccapo i tremori
di ogni singola corolla
e un piano di innate meraviglie sveste l’aria.

138 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Giovanni Perri

Ultimi post di Giovanni Perri (vedi tutti)

Precedente La Que Sabe Successivo Scrissi di te

Lascia un commento

*