Giga

Ombre sugli abat-jour, nel tuo
dove sei, come sei, nel – ahi,
tre mesi, dicasi tre,
a long-drink di Cipralex & Alprazolam;
fino a che un ‘I like’ sull’effebbì…
Grazie, Tesoromio, … e
che sarà mai o dolce ?
Piuttosto, per aver salvato il culo
dello sfondato monetario
mondiale, eccoci qui, a farci pulci
e pezze al suddetto; tanto più
che i miei sfoghi aulici ti piacevano
siennò. E i compagni?
Ce l’hanno infilato pure essi.
Non che voglia
fare il vecchio disilluso o saggio,
… è solo che ho appena visto un corteo,
e tra i ragazzi uno suonava il tamburo da dio:
ti servisse mai un drummer…
Queste scritture faranno inorridire molti che
diranno:fa il rockettaro alla sua età?
No, è che accademie luoghi deputati
imbonitori di bello stile e dolce cantar
mi hanno lievemente scassato sonno
e strumento. Così, la dico; come
la sento. E noi, dolce mia, a ridercene alfin
di telefoni sbattuti in muso e di risentite
missive in sms o addirittura (inaudito!)
in cartaceo. E ti fo
l’assist for your goal’s beyond.

Datti a quei vitali abat-jour di poc’anzi,
appena potrai finirai a succhiare brandy
nelle halls di qualche quattro stelle: ti
bastano una quindicina d’annetti per sistemarti?
Affare fatto, anche se passerei la vita
a soavemente canzonarti per il tuo pallore
e le tue ossa a lama ferina (sempre quelle, sì)
perdendo le mani, il crasso, il tenue, le ginocchia
nei meandri dei tuoi fianchi. Vorrei
fosse tutto. Ma vedrai
più avanti

218 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*