Graffiti

Graffiti

che venga la notte a scrivere i muri
graffiando i suoi dubbi a colori
della città che al risveglio si scopre
grida e vernice incollati sul petto

gli occhi a bucare un nido di felpa
piantano alberi nel ventre cemento
del nostro sapere

la parola che mi cattura
non edifica né distrugge, ma trema
nel cuore delle mie domande

174 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*