I PUNTI FERMI

13177661_1201831849880834_5006504647474453321_n

colle linee che li uniscono
disegnano perimetri

entro i quali posare una mano
o provare a danzare.

Amo le forme chiuse
dove andare anche ad occhi bendati

ma non c’è fiducia intorno
solo in me che imbocco per sbaglio

l’uscita per via di un cambio
di coreografia

*

Dissi vita mia

sei bella come il silenzio
sei silenzio

che attraversa gli occhi
volando

bella come un campo
dopo l’estate

dopo la voce cheta
d’un tappeto di grilli.

Ora ho la testa occupata.
Dall’invasore.

Oppongo resistenza
ma al momento non conta.

Solo il profumo del pane di patate
appena sfornato

mi distrae

*

A che serve spiegare
a cosa giustificare

quando il fatto non sussiste o nell’altro
è frutto d’uno specchio distorto…

è la colpa il danno.

Annulla il giusto fomenta il fobico
in un ingiusto enigma

*

Solo chi ti vive
nella stanza privata dei giochi

può dir possibile il candore
lo stesso che non nascondi

ma che il resto del mondo
a malapena intuisce

o scambia

ill: Ashley Wood

348 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*