Il tagliaboschi

quando il primo albero cadde io non c’ero
ma dissero che l’aria tremò tanto e
che i bambini piansero a lungo
sì che i lamenti si sentirono per giorni.
Ora nel bosco si cammina lenti
ci guardiamo negli occhi e non parliamo mai.
Solo la voce delle foglie, tra vuoto e vuoto
ci accompagna e a volte ci insegue
fino alla notte alta, quando comincia il rumore
della motosega e io non riesco a dormire
perché non trovo la mano.

214 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Giovanni Perri

Ultimi post di Giovanni Perri (vedi tutti)

Precedente Sirene di terra Successivo Da BdA n. 6 "Letture incrociate": su (e oltre) "Farla franca" di Ivan Ferrari

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.