Le notti dei morti

Le notti che i morti ricadono addosso
schiacciano un fianco
l’altro e la fronte
Non basta nessuna mano a proteggere
a spingere al sonno

Quando i morti grandinano
il rumore tiene svegli

ti arruolano fantasma tra cucina e soggiorno
ti accendono una sigaretta
agitano il gatto
Poi ti versano acqua e valeriana
accarezzandoti i capelli per ammansire la pena

Ma ci vuole il suo tempo per tornare a letto
sistemarsi tutti al posto proprio
e dormire

222 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Amara

Ultimi post di Amara (vedi tutti)

Precedente Evaporare Successivo A te piaceva Satie

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.