Nel sonno ad occhi aperti

Tuo figlio
Ha dita veloci con cui decifrare la vita e la morte
come pazienti tarme
a rendere abitudine
cascate di globuli rossi che schizzano da crani su schermi in HD
E domani i boia
avranno gioco facile schiantando proiettili veri
contro la porta dell’incredulità
La morte non è un pagliaccio
Nel sonno ad occhi aperti
verrà a vendicarsi
di chi la voleva inserviente del circo

10 Visite totali, 0 visite odierne

The following two tabs change content below.

Gino Panariello

Ultimi post di Gino Panariello (vedi tutti)

Precedente Recensione a "Il casolare e altri racconti" di Antonio Ciavolino Successivo Tandem

Lascia un commento

*