Pensieri del gatto sul balcone

Canta civetta canta
impaurisci gli spiriti
impauriscili di inquietudine nera
Sbattili nell’angolo
Nell’angolo a tremare
Dammi il tuo verso migliore
che del buio porta la selva
La selva animale
da calpestare in fasci di suono
E allargare al presagio le braccia
Al presagio che non sei tu a portare

338 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Amara

Ultimi post di Amara (vedi tutti)

Precedente La scoperta dell'altro ne "La scoperta dell'America" di T. Todorov Successivo Esitare

2 commenti su “Pensieri del gatto sul balcone

  1. Mariano il said:

    non capisco i maiuscoli alla coda di cane, ma io dopo civetta metterei la virgola, anche negli altri punti evidenti.

    salute

    • Amara il said:

      nonostante i modi ‘cortesi’ rispondo, ma i testi poetici richiedono qualcosa di più che una lettura frettolosa e attraverso una griglia..
      – LE maiuscolE (femminile) non sono sparse a caso di cane, ma sono dove la lettura richiede un rallentamento
      – non usare la punteggiatura è una scelta e i tempi cerco di darli in altro modo, evidentemente le tre parole vanno lette susseguenti senza pause
      – quali poi siano i ‘punti evidenti’ non mi è per nulla evidente

      qualsiasi critica, che sempre accetto, andrebbe formulata con un minimo di educazione e consapevolezza..

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.