Per cancellare le righe dal foglio

Sciogli i capelli
quel sottile nastro di raso
è pur sempre un guinzaglio

lascia urlare la pelle, così
bianca, e rauca, e tatuata di segreti

e sii pure il fiore
che muore nel vaso, la stella
rifiutata dal cielo, la sublimazione del buio
sulle piccole grandezze degli ipocriti

sii tu
per te stessa
l’universo che ti stringe alla gola

(Ph: Laura Makabresku)

334 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.
Precedente Sintesi Successivo Di luce riflessa

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.