Perdonami la rima

 

Domani sarò un orso

o forse un gatto o un maiale

sarò silenzio e diniego

chiusa nel pelo e ipocrisia

spargerò sale e stelle

petali di pelle.

Riuscirò a parlare

di carta e regole dure

nasconderò la faccia

sotto la terra, giù in fondo

e scaverai per giorni

tra gli avanzi

e le cose di contorno.

Mostrami la via

la tua unica e giusta

la mezza cena, il calice sano

il vestito della festa.

Mostrami la malattia

la tua unica e ingiusta

e dimmi quando arriverà

per me, la pace

quando e se

potrò essere verme

che di terra si nutre.

548 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*