Pericolo

Eccoti la mia confessione:
da tempo mi tormenta il rimpianto
del pericolo. Di ritrovarmi pietra
fissando gli occhi del sapere,
di attendere
dietro la barricata col cuore
alle tempie l’arrivo delle idee straniere
di sentirne attraverso la terra
il galoppo, di vederle irrompere
nelle strade ordinate
mettendo tutto a ferro e fuoco
e difendere ogni certezza
e vincere o perderla
e rimanere nudo.
Mi potrai perdonare
se mentre dormi sogno
di camminare ancora
sul cornicione di un amore
rischiando ogni istante il piede in fallo
e l’abisso
e di toccare mani ignote
a rischio di infettarmi
di qualche amicizia incurabile,
forse mortale.
Questo quando mi alzo
e ti bacio
e il giorno in cui mi inoltro
ogni giorno lo vorrei precario.
Avrebbe questo miele il bacio
che ho per te
nel mattino e questo sale
se non sapessi con che viso e se
poter tornare a riposarti accanto.

129 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*