Su un quadro di Emilio Notte

Danza di due ballerine, sospensione

e incanto, movenze leggere, chiaroscuro

aurorale a detergere le ferite di una vita

nell’osservarne il movimento nel rendere

armoniche le fila dei pensieri

di chi guarda, agrimensore sul pianeta

terra, nel folto della vita e sta infinitamente

tra immagine campita e cornice la vita

nel suo disporsi ai blocchi di partenza

attimi negati al male per il bene

nella chiostra della visione orizzontale

dagli occhi all’anima e sta infinitamente

nello spostarsi del campo visivo

della forza azzurra nell’invisibilità

della mente a fare bella la vita a

interanimarsi per caso in quella tinta

nera su carta scura e cornice

nell’evanescena e la salvezza.

210 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*