Senza titolo

Svanisce la percezione abituale

della luce che si fa corpo sfiorato

dal dondolio senza ragione

che non sia il sorriso rubato

alla vastità di un mondo inspiegabile.

Parlare pensieri che mai appartengono

agli spazi liberi del guardaroba,

una figura immaginale, esattamente

come quella che non trovo oltre

la periferia del tuo ventre.

Non è strano che le ore dispensino

petali che le tue mani lasciano andare

per vie diverse traversando quei fianchi

fatti per essere sentieri d’erba

sul perimetro di un parco lasciato incolto

227 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.

Mirko Servetti

Ultimi post di Mirko Servetti (vedi tutti)

Precedente DUE MODI Successivo Notturno, io non tornerò

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.