senza titolo

aprire il segno, quasi divinare
per dire: portami nella parola,
fa’ ch’io esista per suo mezzo
stralunato dal vuoto non ancora
vuoto,
come chi cerchi in aria una croce:
fammi portare il peso della voce.

104 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Giovanni Perri

Ultimi post di Giovanni Perri (vedi tutti)

Precedente Mirta oltre il tempo Successivo Recensione di Donatella Pezzino a "Formule dell'anima" di Marcello Comitini

Lascia un commento

*