sospensioni

Porto il tabacco con me, tutta intiera la sua evanescenza e sento, lontano, i picchi crepitare.
Non mi muovo; corrono sul tamburo e non mi muovo: osservo
le volute piccole zampe processioni dei morti e dei vivi
e resto sul tocco come un matto
a cui hanno detto di volere bene.

69 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*