SPECCHI

Sulla strada di ritorno, una voce
ha planato sulle verità altrui:
tutti sono sicuri ed urlano.

Il suono fa eco e l’immagine è
purpurea, nubi chiudono spiragli
di lucentezza, come premonizione:
il mondo ha limiti fatti di specchi
e la morte ha le mani sporche
del tuo sangue.

Se guardi lontano, scorgerai
desolazioni che hanno il tuo volto
senza memoria né coscienza.

226 Visite totali, 6 visite odierne

The following two tabs change content below.

Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Precedente Soffio Successivo #20

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.