Recensione a “Bestiario napoletano” di Antonella Cilento (Giovanni Perri)

Chiunque abbia in animo un dolore, che è dolore di corpo e di terra, ferita, ma non morta; chiunque inclini alla naturalezza del vivere scrivendo, come se non avesse occhi ma fossi e scavatrici e in bocca piogge a galleggiare e genti, ovunque genti a scambiarsi preghiere e faccende, e umori e odori, e avesse come nello stomaco una nausea … Continue reading