Assisi (2007)

  solo un intonaco che rispetti la filologia può far sapere ai francesi che vada detto ai messicani di cambiar treno diretto ad Arezzo o viceversa.   scendo giù i bagagli grazie a un certo tipo d’Assisi, un tale   Checco.   al primi bar che ordino cappuccino e cotoletta masticando Lucky Strike, sento occhi muovere commenti in mezzo a … Continue reading

un anno e sedici mesi (2006)

  li troverete ancora agli angoli dei bar; o persi per i vicoli che annaspano le viuzze, ai capillari della comprensione.   li troverete, ancora splendenti di luce non vista agli occhi di chi li ha saputi ascoltare:   essi, soltanto, vegliano.   sulla notte febbrile del Vecchio Appestato come madre paziente carezza; paziente la fronte del bimbo che sa … Continue reading

violenza è… (2003)

      atto I   violenza è un fast food un’agenda un satellite; la Chiesa Cattolica e tutte le chiese: indistintamente.   lo Stato, Sanremo iscriversi al partito violenza è un passatempo è già di per sé essere vivo.   violenza è un cane da guardia. la guardia inglese; svegliarsi dalla cosa migliore che ti potesse capitare per scoprire … Continue reading