portiere di notte termina in Indipendenza (2008)

    me ne sto qua disteso/seduto elemosinando un po’ di giorno e cogliendo pienamente il senso   delle statistiche sui suicidi finlandesi.   glaciali come questo cielo terso erano un tempo gli occhi miei stuprati, rapiti oggi non senza vergogna   da simili ma inconsapevoli olandesi.     terminano all’alba in P.za Indipendenza:   tu, solo autentico squarcio d’Ottocento, … Continue reading

natìo (2009)

    a volte me ne scordo – passato dal piccolo, al grande accampamento sulle sponde di uno stesso rivo – che crebbi in un’antica fiera del bestiame trafitta poi da un fascio di rotaie.   per trainare al grande accampamento dieci delle nuove mandrie a lavoro – compresa la mia, radicata da secoli a voci di bottega o d’osteria … Continue reading