Urban Love Makes Urban Poem Introduzione de “ L’Inverno”

        L’inverno è un fatto privato il tuo camino rimette in gioco quelle braci tra le costole e la carne brucia di piacere, mentre fuori è giorno di pioggia e lo smalto rosso fuoco sulle dita illumina i tuoi piedi di donna, termometro del mio vivere e calpestìo del mio desiderio in un viale freddo e bagnato, … Continue reading

Maggese

Come campo a maggese lascio le zolle riposare. Di tante feconde messi restano [solo] spighe abbandonate. Satelliti, ho visto nei volti e conoscenze degli antichi. Come campo a maggese lascio le zolle riposare. Di tante feconde messi restano [solo] spighe abbandonate. Satelliti, ho visto nei volti e conoscenze degli antichi. [Eppure] vivo i tempi dei cani e scorgo bellezze crudeli … Continue reading

Pioggia

La pioggia dilava visioni che stancamente si trascinano. Appannaggio di pochi è diverso sentire. Nulla rimane di quella pagina se non parole di vetro. Spesso credi che sia stato immenso e infine nulla. Renato non è più tra noi [risate e piccioni distratti – cicche in custodie d’argento]. Quanto tempo è ancora? Sigilli conversazioni silenti? Dimmi sei felice? O come … Continue reading

Giunco

Come giunco intrecciato flesso assisto a mirabili tessiture. Abiti le parole come pochi. Che ora non fanno eco. Quando ancora non eri l’uomo risolto con un altro artificio venisti fuori. Abile ad arginare, era d’altro che ti dicevo. Ma non importa adesso, sono stanca e assediata dai cani. E tutto questo adesso appare come inane bizantinismo. Ho finito di ravvisare … Continue reading

Puta triste

Passi gelati ci accomunano su argini che hanno tracimato troppe volte. [Respiro]. Debbo scavare a fondo per seppellirti [Con pazienza]. Ed invece sei li [Prossimo]. Una morsa stringe [la mia bocca]. Un cupo dolore [Trascina]. La bellezza [mai] vissuta. Bastava poco. Come odori di vita. E sorridi mio dolce amico. Sorridi con i tuoi occhi [di puttana triste]. Troppe parole … Continue reading

“Me l’ha detto Frank Zappa” di Zibba

Di macchine meravigliose e di altre un po’ meno Vorrei provare, compatibilmente con i limiti delle mie conoscenze e delle mie capacità, ad azzardare un paio di riflessioni “serie” su un libro che di serio ha veramente (fortunatamente) poco. Mettersi alla ricerca dei “riferimenti culturali” che stanno alla base dei dialoghi di «Me l’ha detto Frank Zappa» di Zibba promette … Continue reading

Amori amari, Lucia Piombo, recensito da Anna Rossetto

Lucia Piombo AMORI AMARI monologhetti e dialoghetti di amori infelici ISBN 978-88-98572-00-7 Matisklo Edizioni «Comete» – collana di poesia prima edizione, luglio 2013 http://www.matiskloedizioni/amoriamari Quant’è strano. Già il titolo di questa preziosa raccolta di monologhi e dialoghetti la dice lunga. E’ bastato cambiare una vocale ed accostare due parole apparentemente in antitesi. Si è aperto un mondo. E’ stato come … Continue reading

Lo specchio di Ofelia

Superfici speculari virano al verde E tentativo mal riuscito di sondare acque limacciose. Ofelia ha attraversato soltanto mortali dubbi. E tu credi di trovare galleria di piaceri dentro sudari travestiti da alcove. In fondo caviglie piantate conduci credendo cammini. Spoglia ira tracima . E il lago é specchio riflesso di infernale sentire.