(Inedito – di Hasan Atiya Al Nassar)

    Tra le braccia del soldato non vedo una rosa. Tra i seni non vedo un libro sacro, nemmeno profumo sul corpo morto.   Quella è una scintilla tra le fiamme, è un albero (LA SUA OMBRA NELLA NUVOLA)   Sospesa come un cuore non ha pane per i suoi figli.   DIO nella STRADA.   Un dolce nascosto … Continue reading

LUCO(MB)RE (di Francesca L. Ferrari e Lucia Mimotti)

Ha un nome – la luce – che attende sul confine del mattino un sonno ancora ebbro di lacrime e sospiri. Incosciente l’occhio distingue l’ombra sulla parete e bianca è la pagina da scrivere o non scrivere. Dista due carezze dal sogno la tenebra che inghiotte l’idea d’un verso nuovo, matrice di intenzioni. Irradiami, luce! So che investirai i miei … Continue reading

Rovina (di Hasan Atiya Al Nassar)

  (da Roghi sull’acqua babilonese)   Rovina al Nord Rovina al Sud: è la Morte che entra segretamente nelle vesti del desiderio, è l’ombra che cresce ribelle…   Il regno dei morti si muove verso una valle luminosa, così la Rivolta si affratella alla Virtù e la povertà al bastone.   Adesso è arrivata la quiete ad uccidere il sogno dei … Continue reading

Ombre

L’orco mi allaccia le costole col suo rintocco di carezza ferrea aggiungendo una tacca all’agonia dove personaggi inquietanti ancora oggi si muovono come ronde sulla criniera dell’onda con a capo il grassone che porta pantaloni alla vita, stretta, col sorriso sdentato, snocciolando la lingua come fosse uno scarto di un frutto cresciuto sterile. Il mio amico saggio come un ciuco … Continue reading