Orologi (meccanismi d’incastro di Luciana Luzi & Catia Dinoni)

Mi piacciono gli orologi a carica manuale e quelli automatici, piccolini da donne di altri tempi, simili a bracciali, ma anche da uomo, grandi, con i meccanismi visibili o con la catenella. Mi piacciono perché non sia una pila a regolare la funzione di dirmi l’ora, ma una mia azione, che sia io col movimento del polso o con il … Continue reading

T’ASPETTO DALL’ALTRA PARTE DELLA PORTA

dove il cielo è realmente azzurro e le catene sono anelli che indipendenti fluttuano dove la gioia dell’assenza di peso è luce da donare e il canto degli uccelli è trillo interiore. In questo mondo capovolto dove la mente si spacca e s’apre versando nettare e l’essere nudo si mostra senza paura t’aspetto. Laddove le ali per una buona volta … Continue reading

sein (2010)

  accanto a me, fra queste braccia miracolo dorme.   paure taglienti in incubi affilati, coscienti; olocausto del suo corpo adolescente   restano sconfitte a questo gioco strozzate all’afferrarsi, avvinghiarsi dei baci e il nostro tempo ci basterà.   femmina che sai di non essere donna: categoria sociale. bimba che della verità vuol rischiare il precipizio…   dentro di te, … Continue reading

PER RICORDI (di Abdel Kader Konate)

              Caso dei miei ricordi, come questi giorni senza notte, come questo stato senza tempo, strana strada della mente, non c’è né inizio né fine, l’irrealtà della vita indietro con tanti sogni, tante emozioni per un futuro, per dei ricordi.     Abdel Kader Konate

ULISSE

Gli eserciti del sonno si infrangono in riverberi metallici, occhi al neon vele spiegate e tese a solleticare gli umori del cielo, cilindro di smog… Ti sovrastano il cranio con frasi di propaganda “apertura h24 7 giorni su sette”… Riempiendo così in un blocco a ciclo continuo il tempo, costruito nell’abito stretto di una settimana… Da oggi in poi senza … Continue reading

Lungo Tevere (di Dafne Rossi e il Ninja – parte 1)

Prima di tutto, un mito da sfatare: viaggiare in bicicletta non è una sofferenza, anzi è un piacere al quale sempre più persone, per i motivi più diversi, non intendono rinunciare. C’è chi usa la bicicletta per fare sport. Trattasi di persone che in tutine colorate e attillate, con le biciclette leggere e veloci e il contachilometri sul manubrio, si … Continue reading