?di sera…e di nuovo la sera…

          Usi una lingua una qualsiasi, e rimani schiacciato dal suo corpo enorme. Pietra, terra, e un necessario silenzio, di rumore trema la forma del fiato. Non c’è rimedio al cammino. Non c’è tregua al sangue mischiato di povertà. IL cielo ti cade dagli occhi, perdendoti, in tracce di vene smarrite. e’ solo un periodo di … Continue reading

Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare

Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare di tutte quelle assenze estese ai fianchi sull’inasprirsi delle ore e dei vestiti in quell’agire buio attorno agli angoli del noi in preghiera sulla tavola. Dicono che ognuno sia il frutto del suo fare in ogni ombra incisa sui bicchieri nei tovaglioli arresi alle ginocchia su ogni briciola caduta o attesa … Continue reading