BLACK WINDOW

“Arriva un poeta, lievemente disserra la bocca, e di colpo comincia a cantare il sempliciotto ispirato: di grazia!“ Vladimir Majakovskij   Il cavapietre in aperitivo ha scavato una fossa che ha sempre appetito, il gallo di casa si crede un divo dal nero volo delle sue piume scuote la testa è recidivo. Ebbra e immobile nella sua finestra nera fino a … Continue reading

VOLUME

54   Narrami o capsula del tempo isterico, dei primati tecnologizzati e piegati in scoliosi, al credito di monolitici offertati nelle quotidiane processioni verso un nulla a prezzo fisso. Concedimi inoltre di esternarmi dal regolamento etico, dagli affoganti civilizzati e da tutti coloro che aspirano il puzzo del monotematico.     72   Le mani artigliate alla frontiera nevrotica, strappandomi … Continue reading