Toponomastica (vico dell’Amor Perfetto)

Soltanto sulla lapide all’angolo
sta la perfezione d’amore

Non so chi fu -dicono un re-
né quale storia

se cosce aperte e morbide
-le più morbide mai palpate-
oppure occhi così pieni
come mai guardati

Forse insieme

a torturare lombi e tempie
tanto da credere che dirlo nel marmo
avrebbe tombato ogni disgusto a venire
nel profumo di terra smossa

Per quel po’ di eterno

4 Visite totali, 0 visite odierne

The following two tabs change content below.

Amara

Ultimi post di Amara (vedi tutti)

Precedente da "Canzoni di cortese villania" - Puntoacapo Editrice, 2008 Successivo Alessia e la pianta di fragole

Lascia un commento

*