Toponomastica (vico dell’Amor Perfetto)

Soltanto sulla lapide all’angolo
sta la perfezione d’amore

Non so chi fu -dicono un re-
né quale storia

se cosce aperte e morbide
-le più morbide mai palpate-
oppure occhi così pieni
come mai guardati

Forse insieme

a torturare lombi e tempie
tanto da credere che dirlo nel marmo
avrebbe tombato ogni disgusto a venire
nel profumo di terra smossa

Per quel po’ di eterno

186 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*