Un solo Secondo

431898_567557286597951_1479239971_n

Del mondo noto
la brossura prende tempo.
[Ha le sue ragioni, infine]

Pagine longeve
di fianchi arbitrari all’eloquenza
e discese planate sul tardo meriggio,
dietro drink rarefatti di tavolini sghembi.

Le tua risa, lontani opali graffiti
Come tristi strisce in vernice rossa,
grondanti libertà dei pubi ribelli.

E del tuo accostare; non comprendo la forma.
Non ho pace tra i cipressi impoveriti, come te!
Non ho presa di coscienza, se non l’infinito cordiale
disseminare odio nella terra degli esclusi.

Lo ricordo il tuo cuore, preso per mano
ad un passo dalla fine dell’infanzia subita
Ed un secondo solo avrei rubato per te! Se bastasse
uno solo, un sol fremito sulla tua pelle triste
uno solo di dolore lungo, sul collo e la schiena
di sogni infranti, uno solo per le tue mani piccole

Forse, uno solo
sarebbe bastato
uno solo infine!

E mi chiedo dunque,
cosa resta del nostro tempo.

Se non una manciata
d’amore immeritato.

Se non la perfetta dissimulata
sensazione di normale liturgia,
di normale ascesa verso gli allori
della libertà

[embedplusvideo height=”465″ width=”584″ standard=”http://www.youtube.com/v/GfXEAc-pXKw?fs=1″ vars=”ytid=GfXEAc-pXKw&width=584&height=465&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=1&react=1&chapters=&notes=” id=”ep3898″ /]

Questa poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l’attribuzione all’autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Questo articolo è stato pubblicato in Autore redent Enzo Lomanno e contrassegnato come , , da redent Enzo Lomanno . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su redent Enzo Lomanno

Redent Enzo Lomanno (Vincenzo Lomanno) nasce a Moncalieriil 05-04-1976 e vive attualmente a Roma. Scrive inizialmente per svago, raramente, poi sempre con più intensità. La poesia è per lui un qualcosa che va al di là di un semplice tratto: è una cura. Nel 2012 fonda il movimento Bibbia d’Asfalto (http://poesiaurbana.altervista.org/) insieme ad altri redattori e scrittori del Movimento, promuove diverse iniziative finalizzate alla socialità e all’arte, tra cui la rivista culturale quadrimestrale Bibbia d’Asfalto con la casa editrice Kipple officina libraria. I suoi testi sono stati pubblicati su vari blog letterari, Antologie, riviste specializzate (Pastiche, Versante Ripido, Almax Magazine ed altre). Ha pubblicato con Matisklo edizioni la raccolta poetica "Una Piuma a Babilonia" e "cicuta" con Terra d'Ulivi Edizioni. Collabora attivamente con 100 Thousand Poets for Change e con altre associazioni quali sicilia.punto.poesia e Revolutionary Poets Brigade.
201 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*