VERTIGINI

C’è una pellicola tra te
e il solo languire che scivola
sulle sponde vertigini
di chiare eclissi e se
potessi saper aspettare
rimarrei sulla soglia
ad interpretare i contorni
dei seni, il collo così lungo
da sentire freddo,
un’immobile sensazione
di stasi, una vergogna
nel crederti così vicina.

152 Visite totali, 4 visite odierne

The following two tabs change content below.

Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Precedente #13 Successivo scrivere bacio

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.