Adriana Tasin | DerivAzioni poetiche

C’era modo di chiedere?
Data l’inutilità del rovo
non si credeva rendesse
cattivo il cammino e impedisse
la buona presa del ramo.
Ma sempre rotolava
la parola significante
dalla bocca spalancata
al fondovalle
dove l’aspettava un bicchiere
con poca acqua e molto sale.
Da lì trasportata in un cucchiaio
come santa in processione
giungeva al mare.
Bandiere di parole a ormeggiare
cimiteri di poesie.

*

Mi chiedo se risaliranno le ore
gli scontri giù al pontile
l’equilibrio spezzato dal cadere
e le promesse piombate in acqua fonda
in compagnia dei pesci dragoni.
Si srotolava allora il suo destino
sul red carpet mai percorso.
Non c’era bisogno che
si perdesse un’altra volta
che sentisse così forte i morti chiamare.

*

Se qualcuno alza la voce
si determina il risveglio.
Tra muri bianchi e spogli
il sonno è morte.
Così come dal letto
lo sporgersi in avanti
con testa penzoloni.
Le mani si dirigono nel vuoto
si aprono all’inutile riparo.
È assenza improvvisa di voce
giro di parole chiuso male
la fine di quel salto.
E più non ricomincia.
Eppure ancora io lo compio
capovolta senza andare.

(Inediti, da “La caduta”)

 

Adriana Tasin (Tione di Trento, 1959) vive e lavora a Madonna di Campiglio, dove insegna scienze matematiche e naturali.
Dal 2011 al 2014 ha frequentato corsi di scrittura creativa tenuti da Giulio Mozzi, c/o Teatro Spazio 14 a Trento. Nel 2017 ha frequentato la Scuola di scrittura Virginia Woolf a Padova, presso la libreria Lìbrati. Si è dedicata per molti anni alla prosa, scrivendo racconti e avviando la stesura di un romanzo storico. Negli ultimi tempi ha focalizzato l’attenzione sulla produzione poetica. Ha ottenuto svariati riconoscimenti sia in ambito poetico che narrativo e suoi testi appaiono in riviste e antologie, su blog letterari. Nel gennaio 2020 ha pubblicato la sua raccolta poetica d’esordio, Il gesto è compiuto, con Puntoacapo Editrice; la raccolta ha avuto riscontri positivi risultando finalista al Premio Chiaromonte Gulfi, al Premio di poesia prosa e arti figurative Il Convivio e al Premio Le Pieridi. Suoi inediti hanno avuto importanti riconoscimenti nel corso del 2020.

 606 total views,  4 views today

The following two tabs change content below.
Ksenja Laginja

Ksenja Laginja

Vive e lavora tra Genova e Roma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.