Crea sito

AMBULATORIO

Ascoltavo voi (il travestimento indosso
da sorriso) e insieme il giorno
elargire le sue grazie in strada
(io di qua dall’uscio,
come è consueto).
La signora F. mi offriva il resoconto
del suo sangue, il telefono a tratti
reclamava la mia mano.
Ce l’ho aggrappata alle mammelle,
mi dicevo, e annuivo a tutti
e accoglievo i penitenti nuovi
alle virgole ce l’ho, ai lobi, agli anulari.
E aggrappata così, in questa
officina tutto (la signora
D. col suo vestito blu), il suono
del mio stesso respiro
che mi è odioso, tutto è come
si facesse altro e lo spazio in mezzo
una voragine
che mi abbandona a me.
Nemmeno la voce 
più si sentirebbe
da dentro quest’unico infinito
se mai riuscissi
ad invocare aiuto.

387 Visite totali, 1 visite odierne

The following two tabs change content below.
Avatar

Ivano Ferrari

Avatar

Ultimi post di Ivano Ferrari (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top