Anteprima editoriale LIBRIDINOSI | Il corpo del padre (24 febbraio 2017) – Stefania Di Lino

*

ed ora esserci /(stare (in qualche modo stare) /
accompagnare (in qualche modo accompagnare) /
chi si avvia al grande silenzio,

27 gennaio 2017

 

*

in tarda età lui ribattezzò il figlio: /lo chiamò Giglio /e poi toccò
alla figlia / chiamandola Giglia /pur moribondo il poeta non
mente /ha in circolo dosi di morfina /e poesia insieme a qualche
rima,

 

*

e di cosa altro scrive un poeta /che non vada oltre il suo
orizzonte / che non sia l’assiduo del suo giardino /il passaggio
fitto scuro delle ombre?,

 

*

l’ho fotografato prima che lui andasse /per non dimenticare/
quello che mai più avrei rivisto:/per esempio: la curva scura
delle unghie/ le nocche / le sue mani,

(da Il corpo del padre (24 febbraio 2017) di Stefania Di Lino, collana Le Gemme a cura di Cinzia Marulli, Edizioni Progetto Cultura, 2021)
> con un saggio critico a cura di Anna Maria Curci

Sito: https://www.progettocultura.it/
Fb: https://www.facebook.com/EdizioniProgettoCultura

IN USCITA NEL MESE DI MARZO

 

Stefania Di Lino, artista e poeta, è nata e vive a Roma. È docente di materie artistiche ed ha esposto in gallerie private e in musei, in Italia e all’estero, tra cui: la Galleria d’Arte Moderna, l’Accademia dei Lincei, i Musei Capitolini, il Macro.  Ha partecipato al Festival Palabra en el Mundo e al X Festival Mondiale della Poesia, a Caracas. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in diverse lingue. In poesia ha pubblicato Percorsi di vetro (2012, DeComporre Edizioni), e La parola detta (2017, La Vita Felice).

 282 total views,  4 views today

The following two tabs change content below.
Ksenja Laginja

Ksenja Laginja

Vive e lavora tra Genova e Roma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.