CENERE

Scorre il ricordo quando
le strade svaniscono,
sui vetri appaiono mestizie
e l’anima non risponde,
il corpo non è fiume.

Scorre veloce la memoria
di paesi visti.

Le mura non cambiano
l’odore ha vita propria
così la mano sente
su di essa la paura
di non restare
come cenere al vento.

289 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Precedente Ofelia del fiume Successivo Odori

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.