Dell’amore

c’è sempre quest’acqua nella voce, un dire che porta residui
di terre, qualcosa che resta di sotto a sopire; si aspetta
un gesto del corpo, una mano che scenda nel buio, tenga nella corrente
il suo piccolo covo dove farsi scoprire.

Parlarsi piano è questo cercarsi di notte
avere la quota del bene, sentire come la percezione del bene.

133 Visite totali, 2 visite odierne

The following two tabs change content below.

Giovanni Perri

Ultimi post di Giovanni Perri (vedi tutti)

Precedente La moglie del mondo – Carol Ann Duffy Successivo Annodata donna

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.