Crea sito

Di quello rimasto

Uno cadde, e lo lasciammo a terra.
Una pozza era il suo sangue
in cui pescare ogni sorta di scusa.

L’altro, ferito, fece qualche metro ancora
ma lasciò la strada sporca e i corvi fecero il resto.

Poi rimasi io, l’ultimo
pallido come la luna.

Non avevo idee, non avevo fame
Avevo solo voglia di stare fermo:
immobile.

Nascosto d’allora, sono la croce che suona
il trambusto dei volti imbiancati.

Sono vivo, così
mi hanno detto.

 871 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.
redent Enzo Lomanno

redent Enzo Lomanno

Redent Enzo Lomanno (Vincenzo Lomanno) nasce a Moncalieriil 05-04-1976 e vive attualmente a Roma. Scrive inizialmente per svago, raramente, poi sempre con più intensità. La poesia è per lui un qualcosa che va al di là di un semplice tratto: è una cura. Nel 2012 fonda il movimento Bibbia d’Asfalto (https://poesiaurbana.altervista.org/) insieme ad altri redattori e scrittori del Movimento, promuove diverse iniziative finalizzate alla socialità e all’arte, tra cui la rivista culturale quadrimestrale Bibbia d’Asfalto con la casa editrice Kipple officina libraria. I suoi testi sono stati pubblicati su vari blog letterari, Antologie, riviste specializzate (Pastiche, Versante Ripido, Almax Magazine ed altre). Ha pubblicato con Matisklo edizioni la raccolta poetica "Una Piuma a Babilonia" e "cicuta" con Terra d'Ulivi Edizioni.
redent Enzo Lomanno

Ultimi post di redent Enzo Lomanno (vedi tutti)

  • #77 - 10 Gennaio 2021
  • #75 - 15 Dicembre 2020
  • Di Mario - 4 Novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top