Crea sito

Essenza

dal terrazzo le volte nuvolose, dall’ombra curva il tempo incline alla buon’ora: felice l’erba
e il rondone e il meriggio sognato per millenni.
Ti mantengo negli occhi, terra madre e sorella
e molecola d’oro e verbo e sementa:
io e te invasi siamo nell’aria
appena spaventata dalla pioggia
nel fiotto controluce che ci slancia
nel precipizio dei suoni
di religione in religione spogli
come un albero nudo in dicembre.

 614 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top