Crea sito

Il custode del cimitero

custode

Uno che attende l’altro. Da sempre.
Con l’occhio angolato sui gatti che non sanno niente
come se fosse un rubare o un rovistare o un nascondere.

E’ tutto un chinarsi qui
riempire di lamenti le giacche
i foulards le foglie
e questo tempo che cade da fontane
a gocce

Una vita
dieci vite
cento vite
mi manca sempre un numero.

Ieri è toccata al vecchio professore
lo hanno portato alle tre del pomeriggio
è una buona ora le tre del pomeriggio.
C’erano tutti i figli e i nipoti
e la moglie
che se lo porterà tra i denti d’ora in poi.

Che pena questi vivi
che piangono la loro morte
con fiori che attendono millenni

mi serve solo uno scaletto nuovo
un paio di scarpe che non facciano rumore
un giravite
devo avvitare un paio di lettere cadute.

Che meraviglia questo vento
e questi uccelli
che cambiano rotta
e questi bimbi
che giocano a rincorrersi tra i morti.

 516 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top