Masayo Koike / Poeti Internazionali

Intervallo

Da lontano arriva rotolando una palla
la palla rotola, spinta da un calcio
viene verso di me ma io sono stanca
un bambino la insegue di corsa
chissà se arriverà fin qui
o forse non ce la farà
quasi vorrei che arrivasse
ma se non arriva, forse sarà meglio
a questo punto, la palla rallenta la corsa
si ferma subito prima di raggiungermi
lasciando una fredda ambigua distanza
fra me che la guardo
e il bimbo che la guardava
i tempi non combaciano
ci siamo io il bambino e la palla
breve intervallo di un confronto senza nome
nessun rammarico
l’incredibile gentilezza della palla
breve intervallo di un confronto senza nome
nessun rammarico
l’incredibile gentilezza della palla

(1997)

Il sentiero delle bestie

Per un sentiero d’estate
incontrai la strega dei monti
un vecchio scampolo avvolto in testa
ai fianchi pendevano brandelli di tessuto
e una rudimentale mannaia
nel passarle accanto
quella lama
clin,
risuonò
con il suo pesante scintillio

un dente all’angolo della bocca aperta

nella montagna estiva
che traboccava di verde
una piccola oscurità nella bocca della strega

tutti i suoni della montagna
venivano risucchiati nell’ordine, uno per uno

come un fumo astuto
senza svelare il tuo nome
tenuta a distanza dalla gente
e tu lo sapevi bene
strega che scendevi la montagna

un giorno d’estate di ormai trent’anni fa

quella strega
chi poteva essere se non io?

il sentiero delle bestie
“viviamo nascosti” rimbalzò l’eco di una voce
nemmeno una mosca
avrebbe saputo raggiungere
quella schiena solitaria

da Poeti giapponesi (Einaudi, 2020), Maria Teresa Orsi e Alessandro Clementi Degli Albizzi

Masayo Koike, nata a Tokyo nel 1959, si è misurata in giovinezza con diverse discipline artistiche prima di dedicarsi principalmente alla poesia. È anche traduttrice di letteratura infantile e saggista. Interviene attivamente su giornali e riviste e anche in radio e televisione. La sua poesia è raffinata, narrativa e molto armonica, attenta all’elemento realistico e alla sua trasfigurazione.

 304 total views,  2 views today

The following two tabs change content below.
Luigi Finucci

Luigi Finucci

Nato a Fermo il 15/05/1984, dove risiede. Pubblica diverse sillogi di poesia tra il 2013 e il 2018 tra cui "L'ultimo Uomo" - Giaconi Editore, "Le prime volte non c'era stanchezza" - Eretica Edizioni e "Canto dell'attesa" - Ladolfi Editore. Collabora con Bibbia d'asfalto: Poesia Urbana e Autostradale e alcuni suoi componimenti sono presenti in diverse riviste, e alcuni suoi testi sono stati tradotti in spagnolo e in rumeno. Dal 2015 inizia a pubblicare libri per bambini sempre con la Giaconi, tra cui "L'aspirante Astronauta" e "Il paese degli Artigiani". In cantiere c'è un nuovo progetto sul mondo dell'acqua a cui l'autore è molto legato lavorando nel settore come Coordinatore di una struttura natatoria del Fermano e come Docente della Federazione Italiana Nuoto.
Luigi Finucci

Ultimi post di Luigi Finucci (vedi tutti)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.